Monitoraggi A.S. 2016/2017

Come previsto dal Piano di Miglioramento 2016/19 si rendono noti i risultati dei monitoraggi effettuati a fine A.S., in riferimento a:

- customer satisfaction docenti e famiglie;

- ampliamento Offerta Formativa;

- stato di avanzamento PdM

NEV - Nucleo Esterni di Valutazione

La nostra istituzione è stata selezionata, all'interno di un campionamento nazionale, per la visita del Nucleo di Valutazione Esterno dell'Invalsi, incluso nel programma nazionale di valutazione delle istituzioni scolastiche (SNV).

La visita ha l'obiettivo di raccogliere informazioni al fine di comprendere quali interventi possano sostenere il miglioramento della scuola.

Ecco uno stralcio della comunicazione giunta alla scuola:

 

 "....l’obiettivo principale è la valutazione delle priorità e degli obiettivi stabiliti dalla scuola al termine del processo di autovalutazione. Questa valutazione considera la solidità dei giudizi che le scuole si sono attribuite, considera se le priorità e gli obiettivi stabiliti dalla scuola siano coerenti con la situazione della scuola, e fornisce indicazioni e raccomandazioni per il miglioramento su cui la scuola dovrà focalizzarsi.

 

La visita, della durata di tre giorni, prevede il coinvolgimento delle varie componenti scolastiche attraverso interviste individuali e di gruppo, la raccolta di ulteriori documenti prodotti dalla scuola e la visita agli spazi della scuola.

 

I tre giorni di visita sono strutturati nel modo seguente:

 

- un primo incontro con lo staff di dirigenza e il Nucleo di Autovalutazione per illustrare le finalità e la struttura della visita, definire gli aspetti organizzativi e logistici, identificare alcuni punti di forza e le eventuali aree di debolezza emerse da una prima lettura dei dati;

 

- interviste individuali ai docenti curriculari e di sostegno e ai docenti con incarichi di responsabilità (funzione strumentale, i collaboratori del Dirigente scolastico e altri docenti responsabili di progetti, gruppi di lavoro o di specifiche attività) sulle tematiche inerenti le pratiche educative e didattiche e gestionali e organizzative su cui si concentra l’autovalutazione;

 

- interviste al Dirigente scolastico, al DSGA, al personale ATA e ai docenti con incarichi di responsabilità allo scopo di indagare alcune aree afferenti i processi organizzativi;

 

- interviste individuali ai genitori e agli studenti di secondaria di I grado sulle tematiche inerenti i processi didattici ed educativi;

 

- interviste di gruppo ai docenti, ai rappresentanti dei genitori e agli studenti di secondaria di I grado al fine di raccogliere informazioni qualitative sui processi didattici e organizzativi;

 

- visita agli spazi della scuola, i laboratori, la palestra, la biblioteca, alcune aule, gli spazi per attività comuni (aula magna, teatro, cortile/giardino, ecc.), altri spazi di interesse. 

...."

La visita è avvenuta nei giorni dal 24 al 26 maggio 2016.

Il NEV ha espresso un parere positivo sulle attività intraprese sinora e programmate per il futuro

 

 

Comitato per la valutazione dei Docenti

Di seguito i documenti relativi alla Valutazione del personale Docente

Allegati:
Scarica questo file (Comitato di Valutazione 2015-2018.pdf)Comitato di Valutazione 2015-2018.pdf[Nomina del Comitato per la Valutazione del personale docente]195 kB
Scarica questo file (criteri per Comitato.pdf)criteri per Comitato.pdf[criteri di valutazione approvati nella seduta del 19.02.2016]87 kB
Scarica questo file (verbale Comitato Valutazione.pdf)verbale Comitato di Valutazione 19.02.2016[ ]49 kB

Il Sistema Nazionale di Valutazione

Con la Direttiva n.11 del 18 settembre 2014 è stata disposta - per il triennio costituito dagli

aa.ss. 2014/2015, 2015/201 e 2016/2017 - la progressiva introduzione nelle istituzioni

scolastiche del procedimento di valutazione

Ciascuna istituzione scolastica dovrà predisporre un Rapporto di AutoValutazione (RAV) che verrà pubblicato sui canali pubblici della pubblica istruzione. In esso sono prevaricati i dati di contesto, finanziari, del personale e degli esiti scolastici; sulla base di questi, ogni istituzione dovrà individuare punti di forza e debolezza insiti nella propria organizzazione e le priorità di sviluppo per il triennio successivo.

Verrà quindi predisposto un Piano di Miglioramento, anch'esso triennale, con gli obiettivi che la scuola dovrà perseguire.

 

Di seguito i dati elaborati dai questionari di autovalutazione

 

Informazioni aggiuntive